Vellutata di zucca e porri all’arancia con le noci

10350337_10205719987943376_5424049329668831748_n

Ingredienti:

  • 400 gr. di polpa di zucca
  • 150 gr. Di patate
  • 1 arancia
  • 4 foglie di salvia
  • 1 porro
  • 4 gherigli di noce
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale

 

Preparazione:

Private il porro delle foglie verdi più dure, lavatelo e asciugatelo; prelevate un tronchetto di 10 cm circa della parte bianca e tritatelo, il resto del porro invece, riducetelo a rondelle.

Controllate che la zucca sia priva di filamenti e semi, quindi tagliatela a dadini, pelate le patate e tagliatele a dadini, lavate e asciugate l’arancia e prelevate la metà della scorza, tralasciando la parte bianca amarognola.

Scaldare l’olio evo in una casseruola, unite il porro tritato, la salvia spezzata, la scorza d’arancia, le patate e la zucca, lasciate rosolare il tutto per 2-3 minuti, mescolando spesso, quindi salate e cuocete la zuppa coperta, a fiamma bassa, per circa 30 minuti.

Friggete le rondelle di porro per mezzo minuto in olio evo, scolatele e asciugatela su carta assorbente.

Eliminate la scorza d’arancio dalla zuppa, frullate quest’ultima nel mixer fino a ottenere una crema omogenea, regolata di sale e servite completando con gherigli di noci.

Annunci

Lasagne radicchio e taleggio

04dic12

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 confezione di lasagne pronte
  • 2 cespi di radicchio rosso trevigiano
  • 1 cipolla
  • 500 gr di besciamella
  • 350 gr di taleggio
  • 150 gr di speck tagliato a fiammifero
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • Olio evo q.b.

Procedimento:

Lavate e tagliate a pezzetti il radicchio. Fate rosolare la cipolla tagliata sottile in una padella con un po’ d’olio evo e aggiungete lo speck tagliato a fiammifero, aggiungete perciò il radicchio e fate cuore per 15 minuti circa, lasciando il radicchio croccante.

Nel frattempo fare la besciamella, facendo sciogliere il burro in un pentolino, incorporate la farina e appena il composto sarà addensato incorporatelo al latte caldo, aggiustate di sale e di noce moscata e mescolate fino a che la salsa risulterà densa, fate raffreddare un po’ e aggiungete il taleggio tagliato a pezzi.

In una pirofila adagiate un primo strato di crema al taleggio, ricopritelo con le sfoglie di lasagna, procedete quindi con un altro strato crema al taleggio e radicchio, continuate fino ad esaurimento degli ingredienti.

Per l’ultimo strato spolverate con del parmigiano grattugiato e infornate a 200° per circa 20 minuti.

Mezze maniche alla crema di caponata, gallinella e funghi porcini

mezze_maniche_alla_crema_di_caponata_gallinella_e_funghi_porcini

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 grammi di mezze maniche
  • 250 grammi di polpa di gallinella
  • 200 grammi di funghi porcini
  • 150 grammi di melanzana
  • 150 grammi di zucchine
  • 100 grammi di peperone giallo
  • 1 piccola cipolla di Tropea
  • 100 grammi di polpa di pomodoro
  • 1 limone
  • prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

 

Procedimento:

Tritate finemente la cipolla, stufatela in un filo d’olio e tenerla da parte.

Eliminare la buccia dalla melanzana e dei peperoni e tagliateli dadini, tagliate allo stesso modo anche le zucchine, poi saltare in padella con la cipolla a fuoco medio, aggiustate di sale e pepe e fate cucinare per alcuni minuti.

Aggiungete poi un cucchiaio di succo di limone, la polpa di pomodoro e un cucchiaio di prezzemolo tritato. Abbassare la fiamma e proseguire la cottura per circa 15 minuti, alla fine frullare tutto a crema.

Nel frattempo tagliate la polpa di gallinella a pezzettini e rosolatela in padella con un cucchiaio di olio, salate appena e profumate con un cucchiaino di scorza di limone grattugiata.

Pulite i funghi, tagliateli a lamelle, e saltateli in una padella con poco trito di cipolla e un filo d’olio.

Cuocete la pasta, scolatela bene al dente e saltatela per un minuto a fuoco vivo con la salsa, il pesce e i porcini per mantecare bene i sapori.

Servire nei piatti con prezzemolo tritato e un filo d’olio.

Lasagne Primavera

lasagne-500x281

Ingredienti per una teglia:

  • 5 zucchine,
  • 3 porri
  • 5 carote
  • olio d’oliva extravergine
  • sale & pepe q.b.
  • 1 lt besciamella
  • lasagne sfogliavelo
  • pesto q.b.
  • parmigiano q.b.
  • latte

 

Procedimento:

Tagliare a listarelle sottili le verdure e rosolarle in padella con l’olio evo, aggiustare di sale e pepe.

Assemblare la lasagna : sporcare il fondo della teglia con un po’ di besciamella, quindi distribuire un primo strato di lasagne e farcire con le verdure, la besciamella, il pesto e il parmigiano.

Continuare alternando lasagna e condimento. Completare con il parmigiano e cuocere in forno a 180° per 15-20’

lasagne taleggio e radicchio

lasagne-radicchio-taleggio

Ingredienti:
  • 1 confezione di lasagne già pronte
  • 1 radicchio rosso (meglio se trevigiano)
  • 250 gr di taleggio
  • 500 gr di besciamella
  • 1 cipolla
  • Parmigiano grattugiato
Preparazione:
Rosolate in una padella la cipolla con dell’olio, aggiungete il radicchio lavato e spezzettato che dovrà appassire per circa un quarto d’ora. In un altro pentolino versate la besciamella e scioglieteci dentro il taleggio (se volete potete mettere anche del gorgonzola).
Quando il radicchio e la salsa di besciamella e taleggio sono pronte unitele, ricordandovi però di tenerne da parte un po’ per l’ultimo strato delle lasagne.
A questo punto cominciate a costruire la lasagna disponendo in una pirofila un po’ del composto di radicchio e salsa e un foglio di lasagna, così fino all’esaurimento del composto.
A questo punto versate l’ultima parte di salsa che avete tenuto da parte sull’ultimo foglio di lasagna e cospargete il tutto di parmigiano.
Le lasagne vanno cotte in forno per 20 minuti a 200 gradi. Servitele fumanti.

Ravioli di salmone con besciamella ai carciofi

images

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta

  • 200 gr di farina bianca
  • 100 gr di farina di farro
  • 3 uova
  • sale

Per il ripieno:

  • 200 g di patate
  • 250 g di salmone
  • uno scalogno
  • qualche ciuffetto di aneto
  • burro

Per la salsa:

  • 200 gr. carciofi
  • 500 ml. Latte
  • 50 gr. burro
  • 50 gr. farina

Preparazione:

Preparate la pasta lavorando bene le farine con le uova ed un pizzico di sale. Formate una palla, avvolgetela in un telo e lasciatela riposare per 15 minuti. Preparate il ripieno: lessare le patate con la buccia, sbucciatele e schiacciatele con il schiacciapatate. fate appassire lo scalogno tritato in 10 gr di burro, unitelo alle patate, aggiungete il salmone tritato e regolate di sale.

Riprendete la pasta, stendetela in una sfoglia sottile ricavandone delle strisce larghe 8-9 cm; formate dei dischetti e disponete il ripieno al centro, spennellate i bordi con acqua e ripiegateli, formando delle mezze lune, premendo bene con le dita per chiudere perfettamente i ravioli.

Nel frattempo tagliate i carciofi a spichietti e metteteli in acqua acidula, a parte tritate la cipolla, rosolatela in poco olio d’oliva e aggiungete i carciofi, aggiustate di sale e pepe e terminate la cottura se necessario bagnate con brodo vegetale. Tritate i carciofi fino ad ottenere una crema.

Riscaldate il latte in una casseruola, fate sciogliere il burro in un’altra casseruola e aggiungete la farina, otterrete una crema omogenea che aggiungerete al latte caldo, mescolando sempre con la frusta, aggiustate di sale e noce moscata, incorporare la crema di carciofi e mescolare per bene.

Fate cuocere i ravioli in abbondante acqua bollente salata. Condite i ravioli con la crema di carciofi e servite.

Spaghetti con pomodori secchi, alici e pangrattato

Pasta-Pomodori-Secchi

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di spaghetti

  • 4 pomodori secchi sottolio sgocciolati

  • 45 gr di alici sottolio

  • olio extra vergine d’oliva

  • prezzemolo

  • qualche cappero dissalato

  • 4 cucchiai pangrattato

Preparazione:

Mettere a cuocere la pasta.

Tritare il prezzemolo, con le alici, i capperi e i pomodori secchi.

In una padella scaldare 3 cucchiai d’olio e unire il composto tritato, fare andare per qualche minuto e poi spegnete.

In un’altra padella mettete pochissimo olio e il pangrattato, mantenere il fuoco basso e girare con un cucchiaio di legno, fate attenzione anche dopo aver spento la fiamma, perchè il calore della pentola continuerà a cuocere il pangrattato quindi dovrete rigirarlo spesso.

Quando la pasta è pronta scolarla e saltarla nella padella con i pomodori e le alici, mescolare bene e completare con il pangrattato.